Le carte prepagate sono diventate sempre più diffuse in tutta Italia, ma non solo. Infatti, chi fa trading on-line, sa bene che per gestire il proprio conto sui broker è preferibile avere delle carte elettroniche a disposizione.

carte prepagate per trading

La carta prepagata può essere di vari generi: molti scelgono quelle più diffuse in termini di circuiti e servizi proprio per non avere problemi sulle transazioni da fare sulle principali piattaforme di trading on-line.

Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle carte prepagate disponibili? Quali sono le loro caratteristiche?

Ebbene, prima di scegliere una carta ricaricabile per il proprio conto trading è opportuno informarsi sui tipi di carte ricaricabili che esistono e su quali sono le condizioni di emissione.

Di certo, vi sono carte di credito prepagate che aiuteranno a gestire i propri conti facilmente e delle carte ricaricabili che allo stesso modo, assolveranno al loro compito.

Le carte prepagate ricaricabili sono una valida alternativa alle carte di credito classiche. Vediamo quali sono le caratteristiche di tali sistemi di pagamento e come fare per scegliere le migliori per il proprio conto di trading on-line.

Che cosa sono le carte prepagate

Le carte prepagate sono molto comode da utilizzare, soprattutto in rete. Spesso si sente parlare di carte di debito o di carte di credito: sono in pratica, due tipologie di sistemi di pagamento elettronici connesse ad un conto corrente bancario.

Invece, le carte prepagate sono una cosa completamente diversa.

La carta prepagata, ricaricabile o no, non è legata a nessun conto. I fondi vanno caricati in anticipo o si acquista con un importo disponibile al momento dell’emissione, in modo da utilizzare il sistema di pagamento in maniera classica in rete.

Come funzionano le carte prepagate

Le carte prepagate hanno un funzionamento che si differenzia da tipologia in tipologia. Da un punto di vista operativo, però, sono identiche alle altre, ovvero a quelle di debito o di credito.

Nella maggior parte dei casi, si possono utilizzare per il prelievo di contanti dagli sportelli bancomat oppure per inserirle nei pos e pagare negli esercizi commerciali fisici.

Sono ideali anche per fare degli acquisti on-line. Hanno anche l’accesso all’Home Banking, in modo tale da utilizzarle dal proprio dispositivo mobile o dal pc per fare tutti i tipi di operazioni come bonifici, estratto e saldo.

Carta prepagata ricaricabile, come sceglierla

La scelta di una carta prepagata ricaricabile, o quella usa e getta, talvolta è abbastanza complessa. Infatti, la carta prepagata deve avere una serie di caratteristiche ben precise che bisogna conoscere.

carte prepagate

Tra gli elementi per la scelta di una carta prepagata sono da calcolare:

  • Tipologia di carta prepagata
  • Circuiti
  • Costi di gestione
  • Plafond

Tipologie di carta prepagata

Esistono diverse tipologie di carte prepagate. Infatti, vi sono quelle ricaricabili oppure la carta prepagata usa e getta.

La carta prepagata ricaricabile ha un plafond più elevato rispetto a quelle usa e getta. Le prime fino a quando scadono possono essere ricaricate più volte.

Quelle usa e getta invece, raggiungono un plafond massimo di 500 euro e oltre questo importo non possono essere caricate, pertanto andranno gettate una volta esaurito il credito.

Inoltre, la carta prepagata può essere “nominativa” oppure “al portatore”. Quella nominativa può essere di tipo ricaricabile e non ha limiti sul plafond.

Mentre quella al portatore non richiede che vi sia la registrazione del titolare e non può essere ricaricata.

È possibile scegliere le carte prepagate con IBAN, quelle senza IBAN, le carte prepagate per minori oppure vari tipi di carte di credito prepagate con servizi comodi e pratici da utilizzare anche all’estero!

Circuito

Un altro elemento importantissimo nella scelta di una carta prepagata è il suo circuito. La maggior parte delle carte prepagate si possono utilizzare sia all’estero, che in Italia, perché sono collegate a dei circuiti internazionali.

Ad esempio, vi sono quelle tipo MasterCard, Visa Electron oppure Maestro. Vi sono però anche delle carte prepagate ricaricabili che si possono usare solo in Italia, magari perché sono connesse al circuito Bancomat/PagoBancomat nazionale.

Solitamente le carte del Circuito Maestro non sono abilitate per i pagamento online, quindi se ti viene proposta questo tipo di carta, chiedi se e’ possibile usarla online.

Costi di gestione

Un fattore cruciale da prendere in considerazione nella scelta delle migliori carte prepagate sono i costi di gestione.

Vi sono diverse voci da valutare: innanzitutto, la quota di rilascio che è la commissione che viene pagata quando si acquista la carta che, a seconda della carta, può arrivare fino a 15 euro e oltre.

Poi vi è una quota annuale associativa. In genere, è gratuita oppure non è prevista, ma altrimenti ha un costo molto basso. Tra gli altri costi, vi sono le commissioni di prelievo e di ricarica.

Quelle di prelievo, in genere, sono abbastanza basse ma cambiano anche in base al tipo di sportello che si utilizza. Ecco perche’dobbiamo selezionare le migliori prepagate.

carte prepagate

Le commissioni di ricarica invece, sono più economiche dall’internet banking ma altrimenti, si possono caricare anche attraverso altri canali con una spesa che arriva fino a 6 euro.

Valutate anche la maggiorazione sul cambio extra euro: può arrivare fino al 2%.

Tra gli altri costi di gestione di una carta prepagata, vi sono: la spesa di sostituzione carta che può arrivare fino a 12 euro, la commissione per il blocco carta che è generalmente di 10 euro oppure le spese per consultare il saldo, che spesso hanno un costo fino a 2 euro.

Infine, alcune carte ricaricabili hanno anche delle commissioni per rifornimento carburante che arrivano al massimo ad un euro.

Plafond

Le carte prepagate ricaricabili hanno un limite massimo, il plafond, che può essere caricato. Anche se non vi è una specifica normativa che lo stabilisce in modo univoco, in generale, questo limite è di circa 12 mila euro.

Perchè scegliere una carta prepagata per il trading on-line

Conviene scegliere la carta di credito prepagata per il trading online se si vuole puntare sulla semplicità e sulla versatilità di tale prodotto finanziario.

Queste carte di pagamento possono essere utilizzate senza un conto corrente bancario collegato e i dati personali saranno sempre salvaguardati!

Poi, quasi tutte le carte possono anche essere usate per comprare nei negozi convenzionati oppure per fare shopping su internet.

Spesso vengono utilizzate anche per fare un regalo, per trasferire denaro a familiari, amici o parenti. Considerando i limiti della carta prepagata, in genere, sono consigliate soprattutto, per coloro che non dispongono di un conto corrente!

Utilizzarla sui broker di trading on-line da un vantaggio in più: aiuterà a non esporre la propria carta di credito sulle piattaforme per fare trading.

Insomma, è una soluzione finanziaria comoda per chi vuole tutelarsi nel miglior modo possibile.

Le migliori carte prepagate

Tra le migliori carte prepagate utili per fare trading on-line e che garantiscono servizi di pagamento in sicurezza, con semplicità e praticità, vi sono davvero tanti prodotti messi a disposizione dalle principali società economiche e bancarie internazionali.

Tra le carte prepagate da scegliere per il trading on-line vi sono:

  1. Hype
  2. N26

Carta prepagata Hype

La carta prepagata Hype è molto pratica da utilizzare ed è diffusa anche per fare trading on-line. Infatti, è comoda, versatile, ha un limite di spesa che arriva a 2400 euro al giorno ed ha un limite di prelievo di 250 euro.

L’emissione di queste carte prepagate è gratuita ed è dotata di un IBAN. Questa carta prepagata funziona anche con la modalità contactless, è per uso personale ed è compatibile con i sistemi di pagamento come Apple o Google Pay.

È adatta anche per i minorenni!

Come richiederla e funzioni

Si possono richiedere due tipologie di carta Hype, ovvero quella Start che ha un piano standard e quella Next che invece, è esclusiva e molto simile alle carte oro.

In entrambi i casi, parliamo di carte prepagate pratiche da utilizzare. Per richiedere questa carta, bisogna iscriversi sul sito di Hype e seguire la procedura guidata.

Tra le sue funzioni, quella di fare acquisti on-line, la modalità contactless e permette poi di svolgere tutte le operazioni finanziarie senza troppe difficoltà.

La carta è dotata di IBAN senza numeri in rilievo, quindi non è adatta per il noleggio auto, ad esempio, però è ideale soprattutto per minorenni e giovani perché, la versione standard può essere fatta anche da coloro che hanno meno di 18 anni purché ne abbiano almeno 12.

Costi

Un’altra cosa molto importante quando si sceglie una carta prepagata Hype è valutare quali sono i suoi costi. Infatti, la carta Hype Start è completamente gratuita, sia per l’emissione, sia per quanto riguarda le ricariche e la gestione di base.

Invece, la carta Hype Next ha una serie di costi che dipendono un po’ da quella che è la gestione di un conto più ricco di servizi.

In base al tipo di conto che sceglierai, potrai ottenere un bonus di benvenuto sino a 25 euro facendo la registrazione da QUI.

I costi per queste carte prepagate del gruppo Hype sono il suo canone anno di 34,80 euro, il costo della ricarica di 2 euro nei punti autorizzati, il pagamento di bollettini che costano 2 euro e il pagamento di quelli digitali che costano un euro.

Carta prepagata N26

La carta prepagata N26 è molto ricercata perché è economica, pratica e facile da gestire.

Parliamo di un prodotto che ha un limite di spesa di 5 mila euro al giorno ed un limite di prelievo di 2 mila e 500 al giorno.

Parliamo di una carta che riesce a garantire un funzionamento pratico ed è ad uso personale.

Funziona con la modalità contactless ed è una carta prepagata con IBAN. È associata a numerose funzioni, è del circuito MasterCard ed è praticamente accettata dovunque. Infine, ha un plafond illimitato.

Come richiederla e funzioni

La carta N26 è disponibile in diverse versioni, ovvero quella standard, quella black e quella metal.

Le differenze, oltre che estetiche, riguardano anche limiti, costi e funzionalità. In generale, la carta N26 è perfetta per i giovani perché si può gestire facilmente dall’app. Si richiede in modo rapido online.

Puoi ottenere un Bonus di 5 Euro se ti registri da qui.

Costi

La carta prepagata N26 è gratuita alla sua immissione ed inoltre, anche quella del circuito N26 business è completamente gratis.

Il canone annuale è pari a zero, nel caso invece del gruppo Black si paga 5,90 euro al mese e quelle Metal, 14,90 euro al mese a fronte di maggiori funzionalità.

I prelievi in contanti sono sempre gratis, mentre se invece si fanno in una valuta differente la commissione è del 1,7%.

La commissione per le carte Black e Metal diventa pari a zero anche con le valute estere. Non è un caso che questa carta è considerata una delle migliori carte prepagate per il trading on-line.

Ottieni subito un Bonus da 5 Euro

Carta prepagata Neteller

La carta prepagata Neteller appartiene al circuito MasterCard ed ha un costo di 10 euro all’anno.

Non vi sono precisi limiti di spesa al giorno, ma soprattutto, è economica ed è una delle più famose e diffuse per le sue commissioni molto basse.

Con Neteller puoi richiedere anche una carta virtuale mastercard per i tuoi pagamenti online.

Come richiederla e funzioni

La carta prepagata Neteller si richiede direttamente sul sito della società finanziaria, può essere utilizzata praticamente ovunque ma è necessario che si abbiano 18 anni di età e la residenza nell’Unione Europea per ottenerla.

Quando si attiva vengono chiesti tutti i documenti, si segue la procedura guidata ed il gioco sarà fatto! Si può utilizzare praticamente dovunque con il codice pin: non funziona in modalità contactless.

Costi

Questa carta viene ricaricata dal conto corrente in modo gratuito e permette di ricevere contanti gratis. Si può anche fare il rendiconto on-line senza costi aggiuntivi, così come riottenere il Pin.

Ha un canone annuale del 10 euro, una commissione bancomat del 1,75% e quando si fa una conversione valuta il costo è del 3,99%.

I vantaggi delle carte prepagate ricaricabili

Le carte prepagate hanno tra i loro vantaggi quello di non essere connesse a un conto corrente quanto piuttosto, sono vincolate a quella che è la vostra ricarica.

Per tali motivi, vengono scelte soprattutto per fare delle operazioni in rete, come il trading on-line.

La cosa principale da sapere è che per ottenerle non c’è bisogno di avere un’affidabilità creditizia e finanziaria quanto può essere rilasciata immediatamente anche a chi non ha un reddito, come ad esempio i lavoratori atipici, giovani e non solo.

carte ricaricabili

In più, questa tipologia di carte prepagate consente di avere sotto controllo quelli che sono i costi andando a pianificare il budget mensile che volete spendere.

Altra cosa importante, è che in alcuni Paesi queste carte assicurano l’anonimato in quanto, sono carte prepagate al portatore.

Infine, è da sottolineare che il rischio di frode su queste carte è limitato a quelli che sono i fondi che avete caricato sulla carta prepagata.

La protezione dal Bail in

Molte carte prepagate riescono a proteggere dal Bail in, ovvero dal cosiddetto salvataggio interno.

Questo istituto giuridico, nell’ordinamento italiano è stato oramai riconosciuto perché in pratica si parla di un meccanismo con cui va a salvare, come previsto nell’ambito della direttiva BRRD dal 1° gennaio 2016, una banca non con l’intervento di terzi ma coi soldi dei correntisti.

Infatti, tali carte prepagate sono estere: non vi è questo tipo di obbligo e di conseguenza i conti sono al sicuro!

Gli svantaggi della carta di prepagata ricaricabile

Tra gli svantaggi della carta prepagata ricaricabile vi è il fatto che in caso di frode, c’è una minore tutela perché comunque non è prevista la franchigia di 150 euro.

Inoltre, anche l’assistenza clienti rispetto alla carta di debito o quella di credito è molto limitata, perché i servizi offerti sono minori.

I costi di gestione sono più alti, inoltre perché a differenza di una carta di debito o di una carta di credito, si deve andare a lavorare sui costi come quelli di ricarica oppure di prelievo.

Una cosa importantissima in più, è che il plafond è limitato. Invece, nelle carte connesse ai conti corrente questo non succede.

Il nostro consiglio, se vuoi separare i fondi da dedicare al Trading online o qualsiasi attivita’di investimento o aquisto online, e’ sempre quello di utilizzare le carte prepagate sopra descritte, sono tutte fornite da societa’regolamentate e di grande importanza.

Inseriamo di seguito tante altre parole di ricerca che possono trovare risposta in questo articolo:

  • carte prepagate ricaricabili migliori
  • carta prepagata plafond illimitato
  • carte trading
  • carte prepagate per trading
  • tcg
  • t c g
  • trading card game
  • pokemon trading card game online
  • trading card
  • pokemon online game
  • card game pokemon
  • trading card game online
  • www.card game.it
  • card game.it
  • trading card game pokemon
  • tcg card game
  • trading card online
  • carte game
  • pokemon trading
  • pokemon trading card online
  • tcg italiano
  • tcg card
  • trading card game pokemon online
  • pokémon card game
  • carte tcg
  • pokemon trainer card game
  • trading game card
  • card trading
  • trading card online game
  • online trading card
  • carte trading card game
  • trading con carta prepagata
  • migliori carte virtuali
  • miglior prepagata
  • qual è la migliore carta prepagata
  • game trading online
  • tcg trading card game
  • card fame card
  • game trading card
  • trade card game
Torna su